Segui

Limitazioni relative ai nomi di file e directory su Windows

Il New Technology File System (NTFS) in Windows dispone di convenzioni di denominazione per un file: un nome file di base e un'estensione opzionale, separati da un punto.

I file scaricati da Syncplicity possono utilizzare qualsiasi carattere nella tabella codici corrente per un nome, inclusi caratteri Unicode e caratteri compresi nel set di caratteri estesi (128-255). Tuttavia, sono valide le seguenti eccezioni.

  • I seguenti caratteri riservati:
    < > : " / \ | ? *
  • Il valore intero zero, a volte indicato come carattere ASCII NUL.
  • Caratteri le cui rappresentazioni dei numeri interi sono comprese nell'intervallo 1-31.
  • Qualsiasi altro carattere che il file system di destinazione non consente.
  • Utilizzare un punto come componente di directory in un percorso per rappresentare la directory corrente. Ad esempio, .\temp.txt
  • Utilizzare due punti consecutivi (..) come componente di directory in un percorso per rappresentare il padre della directory corrente, ad esempio ..\temp.txt. Per maggiori informazioni, vedere Paths.
  • Non utilizzare i seguenti nomi riservati per il nome di un file:
    CON, PRN, AUX, NUL, COM1, COM2, COM3, COM4, COM5, COM6, COM7, COM8, COM9, LPT1, LPT2, LPT3, LPT4, LPT5, LPT6, LPT7, LPT8 e LPT9. Evitare anche questi nomi seguiti immediatamente da un'estensione; ad esempio, txt non è consigliato.
  • Non terminare il nome di un file o di una directory con uno spazio o un punto. Sebbene il file system sottostante possa supportare tali nomi, la shell di Windows e l'interfaccia utente non possono. Tuttavia, è possibile specificare un punto come primo carattere di un nome. Ad esempio, .temp.

Per maggiori informazioni, vedere  Naming Files, Paths, and Namespaces.

Powered by Zendesk